Crea sito

Design da indossare

L’anno nuovo è da poco iniziato e di certo sarà stata un’impresa anche per voi scegliere il look perfetto per la grande festa di capodanno. Il tocco rosso non deve mai mancare, insieme ad un capo di abbigliamento nuovo (sostiene qualcuno), ad ogni modo l’eleganza è d’obbligo e molte donne avranno esitato nello scegliere la scarpa giusta. Simbolo di eleganza e di sensualità, ma anche piccola scultura che alcune volte rappresenta lo status sociale di chi le indossa, anche se l’eleganza ed il portamento prescindono dal costo dell’accessorio glamour. Una volta scelto l´outfit giusto a coronare il successo della nostra scelta interviene la scarpa come la cornice in un quadro. Quale hai scelto per la notte più chiassosa e luccicante dell’anno?

Se credi che la tua collezione le contempli tutte, probabilmente ti saranno sfuggite le calzature del designer israeliano Kobi Levi, che prendono forme e temi dalla vita quotidiana, come sedie, caffettiere e chewing gum, per farne le scarpe preferite dai vip! Non esistono Décolleté, tacchi a stiletto, plateau o zeppe nella collezione di Kobi Levi, e così ecco la scarpa a forma di gatto, quella a forma di fenicottero o di anatra, oppure, lasciando il mondo animale, ecco la scarpa a forma di teiera o ancora quella a forma di arpa, per dirne solo alcune! Originali, colorate, eccentriche.

La domanda sorge spontanea: il design è forse anche qui?
Avreste il coraggio di indossarle? Per il footwear designer israeliano la risposta è semplice, ma alle lettrici l’ardua sentenza.

Gianmarco Toscano è laureato in Product Design. È Home Stager, Home Styler e Agente Immobiliare. È presidente dell’Associazione professionale italiana di Home Styling. Ha ideato il servizio di planimetrie dipinte a china e acquerello fondando il sito www.planimetrie.net, diventato e-franchising nel 2018 con sedi in Catania, Milano, Monza, Roma e Berlino. Scrive per numerose testate giornalistiche in qualità di Design Expert e disegna oggetti d´arredo per conto di aziende e industrie del mobile, tra le quali Rapsel International, Artep Italia, RE.DA. Ha collaborato con Susanna Messaggio, Paola Marella, Tessa Gelisio e Diego Dalla Palma. Ed è proprio il Maestro Dalla Palma ad avergli scritto la prefazione del suo secondo libro ´UNCONVENTIONAL DESIGN´ ottenendo grandi consensi, tra cui Alessandro Mendini, Paola Marella e Roberto Carminati. Grazie alle competenze maturate, conosce bene il mondo della casa in tutte le sue sfaccettature. Gianmarco Toscano ama l’innovazione e in ogni spazio progettato è solito lasciare la sua firma attraverso dipinti e quadri da lui stesso realizzati, alcuni dei quali selezionati da Vittorio Sgarbi nella sua collezione privata. Il suo sito personale è www.gianmarcotoscano.it ([email protected])