Crea sito

Il televisore che gioca a nascondino

Distesi sul letto, abbracciati, guardare un bel film prima di addormentarsi è davvero una piacevole coccola per prendere sonno o per scaricare la tensione nervosa accumulata. Non è sempre facile posizionare la televisione in camera: se la appoggi sul comò è posta troppo in alto, se la si posiziona su un mobiletto basso verrà il torcicollo per guardarla, e probabilmente sarà poi collocata in mezzo alla stanza con tutti quei cavi a vista (quello dell’antenna, dell’alimentazione, quello del lettore DVD…) da nascondere in qualche modo. Che creano inoltre un senso di confusione inaccettabile. E bisogna fare in modo che sia anche piacevole da guardare, intendo quando è spenta.

Ci viene in soccorso questo armadio. Nella sua parte centrale conserva un vano in cui fissare il televisore e girarlo nella giusta angolazione in base alle proprie esigenze. Si possono anche riporre DVD, video registratore e molto altro negli appositi comparti. Il taglio grafico della facciata, modulata da aperture funzionali, crea un particolare effetto che permette all’armadio di riportare nella zona notte i caratteri della zona giorno. E proprio per il suo aspetto di “parete attrezzata” è l’armadio adatto in tutti quegli ambienti open space, dove la zona notte è completamente a vista ed inglobata nella zona giorno in un unico grande ambiente.

Nel tuo open space puoi utilizzare gli armadi anche come pareti divisorie, che delimitano gli spazi. In questo caso accertati che anche il retro del mobile sia rifinito, ed eventualmente rivestilo con stoffe, carte da parati o semplicemente pitturalo trasformandolo in un grande quadro contemporaneo.

Gianmarco Toscano è laureato in Product Design ed è Agente immobiliare, Home Stager e Designer professionista. Conosce bene il mondo della casa in tutte le sue sfaccettature. Scrive per numerose testate giornalistiche in qualità di Design Expert e disegna oggetti d´arredo per conto di aziende e industrie del mobile. Ha collaborato con Susanna Messaggio, Tessa Gelisio e Diego Dalla Palma. Ed è proprio il Maestro Dalla Palma ad avergli scritto la prefazione del suo secondo libro ´UNCONVENTIONAL DESIGN´ ottenendo consensi, tra i numerosi, da Alessandro Mendini, Paola Marella e Roberto Carminati. Gianmarco Toscano ama l´innovazione e in ogni spazio progettato e realizzato è solito lasciare la sua firma attraverso dipinti e quadri da lui stesso realizzati, alcuni dei quali selezionati da Vittorio Sgarbi nella sua collezione privata. Ha ideato il servizio di planimetrie dipinte a china e acquerello fondando il sito www.planimetrie.net, diventato franchising nel 2018 con sedi in Catania, Milano, Monza, Roma e Berlino. Cura personalmente il blog d’arredo www.unconventionaldesign.net dove è possibile trarre ispirazioni per realizzare il sogno di una casa chic e non convenzionale. Il suo sito personale è www.gianmarcotoscano.com ([email protected])