Crea sito

La lavanderia a secco portatile

L’oggetto del desiderio è una piccola lavanderia a secco da casa dalle dimensioni ridotte, sottile, verticale, e che può essere posizionata di fianco ad armadi e cassettiere senza interferire con l’arredamento. L’idea è infatti quella di farla sembrare un complemento d’arredo, pur restando funzionale in ogni suo aspetto.
Ma come funziona? Basta tirare verso di sé il cassetto estraibile e, una volta in posizione, appendere e fermare con i ganci appositi il nostro capo d’abbigliamento. Richiusa la nostra lavanderia a secco, basterà impostare il programma e inserire nell’apposito spazio la cialda con la soluzione pulente e rinfrescante, che agirà all’interno della macchina dando un nuovo odore e un nuovo senso di freschezza ai tuoi vestiti. Tutto questo in soli 10 minuti, ma un capo per volta.
Non si pone come una nuova idea di lavatrice, ma come supporto per avere in pochissimo tempo capi lindi e puliti, come nel caso di quella camicia indossata una sola volta e che vuoi rinfrescare prima di una serata fuori con gli amici.
Ma ciò che attira non è solamente la funzionalità e la sua praticità: il design è uno dei fattori che rende tutto il progetto ancora più interessante. Non avendo bisogno di acqua per funzionare è possibile posizionarla in ambienti di solito deputati al guardaroba: una cabina armadio, la camera da letto o addirittura nel tuo ufficio, per rinfrescare i tuoi abiti dopo una giornata di lavoro, in modo di arrivare alla cena d’affari come appena uscito di casa.

Gianmarco Toscano è laureato in Product Design. È Home Stager, Home Styler e Agente Immobiliare. È presidente dell’Associazione professionale italiana di Home Styling. Ha ideato il servizio di planimetrie dipinte a china e acquerello fondando il sito www.planimetrie.net, diventato e-franchising nel 2018 con sedi in Catania, Milano, Monza, Roma e Berlino. Scrive per numerose testate giornalistiche in qualità di Design Expert e disegna oggetti d´arredo per conto di aziende e industrie del mobile, tra le quali Rapsel International, Artep Italia, RE.DA. Ha collaborato con Susanna Messaggio, Paola Marella, Tessa Gelisio e Diego Dalla Palma. Ed è proprio il Maestro Dalla Palma ad avergli scritto la prefazione del suo secondo libro ´UNCONVENTIONAL DESIGN´ ottenendo grandi consensi, tra cui Alessandro Mendini, Paola Marella e Roberto Carminati. Grazie alle competenze maturate, conosce bene il mondo della casa in tutte le sue sfaccettature. Gianmarco Toscano ama l’innovazione e in ogni spazio progettato è solito lasciare la sua firma attraverso dipinti e quadri da lui stesso realizzati, alcuni dei quali selezionati da Vittorio Sgarbi nella sua collezione privata. Il suo sito personale è www.gianmarcotoscano.it ([email protected])

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.