Crea sito

Quadro o televisore? Tutti e due!

Vorresti avere la TV in camera, ma è così piccola che a stento entra l’armadio. Potresti metterla sopra al settimanile, ma è così alto che rischieresti il torcicollo e non intendi comprare un armadio con il televisore integrato perché, anche se ti piacciono molto, non vuoi rinunciare ai tuoi armadi antichi, solo per la TV.
Mi auguro almeno che tu non riesca a fare a meno di un bel quadro sopra la testiera del letto. Il perché lo scoprirai presto. È un’alternativa geniale non solo per nascondere il televisore dallo sguardo, ma per vederlo nella giusta posizione. Una perfetta e confortevole visione da seduti o sdraiati.
Non adatto se hai tramezzi in cartongesso. Scegli la cover giusta per il tuo nuovo capezzale, ma sii originale anche se le esigenze ti impongono questo quadro sul capo del letto, e magari lo avresti evitato. Escludi soggetti banali e icone religiose dei grandi maestri del rinascimento. Se proprio non riesci a rinunciare a soggetti ecclesiali cerca versioni moderne di natività, o astratte. Evita, inoltre, fotografie mielose di baci romantici al tramonto o riproduzioni artistiche di Klimt. A meno che tu disponga di un dipinto originale!

Dai sfogo alla tua originalità. Puoi riempire la parete di tanti quadri di diverse dimensioni e misure, come se fosse un grande collage (in cui solo la cornice centrale sarà televisione e le altre decorative) dove mostrare, ad esempio, tutti i disegni dei tuoi bambini creando la storia della tua vita, dai primi segni irriconoscibili alle prime sagome stereotipate e colorate. Le impronte delle loro mani e piedi, le prime ecografie… quadri che probabilmente mai metteresti in salotto, ma di cui sei orgoglioso. Oppure inserisci in ogni cornice (che possono essere di forme e colori diverse, seppur tutte a tema) degli scampoli di tessuto differenti: stampati, pizzi antichi tessuti a mano, sete preziose di tanti colori. L’effetto sarà sorprendente, e molto chic.

Gianmarco Toscano è laureato in Product Design ed è Agente immobiliare, Home Stager e Designer professionista. Conosce bene il mondo della casa in tutte le sue sfaccettature. Scrive per numerose testate giornalistiche in qualità di Design Expert e disegna oggetti d´arredo per conto di aziende e industrie del mobile. Ha collaborato con Susanna Messaggio, Tessa Gelisio e Diego Dalla Palma. Ed è proprio il Maestro Dalla Palma ad avergli scritto la prefazione del suo secondo libro ´UNCONVENTIONAL DESIGN´ ottenendo consensi, tra i numerosi, da Alessandro Mendini, Paola Marella e Roberto Carminati. Gianmarco Toscano ama l´innovazione e in ogni spazio progettato e realizzato è solito lasciare la sua firma attraverso dipinti e quadri da lui stesso realizzati, alcuni dei quali selezionati da Vittorio Sgarbi nella sua collezione privata. Ha ideato il servizio di planimetrie dipinte a china e acquerello fondando il sito www.planimetrie.net, diventato franchising nel 2018 con sedi in Catania, Milano, Monza, Roma e Berlino. Cura personalmente il blog d’arredo www.unconventionaldesign.net dove è possibile trarre ispirazioni per realizzare il sogno di una casa chic e non convenzionale. Il suo sito personale è www.gianmarcotoscano.com ([email protected])